EuroMayDay008: il primo maggio precario che travolge i confini del futuro!

Scritto da c.s.a. Paci Paciana

Ci rivolgiamo a tutti e a tutte; uomini e donne, precari e precarie, native e migranti, lavoratrici e lavoratori dei call center, degli aeroporti, dello spettacolo e della moda, dell’informazione e della formazione, delle ricerca, delle cooperative sociali, della distribuzione. Ci rivolgiamo agli operai e alle operaie, delle fabbriche e dei servizi, agli studenti, alle associazioni, ai centri sociali, alle mille forme di resistenza e di autorganizzazione che ri-generano i territori e le metropoli martoriati dal vampirismo neoliberista.

La precarietà picchia duro, nel lavoro e nella vita. Non è “sfiga”. Non è cosa passeggera. Non è un problema sociale tra gli altri ne’ un titolo di un giornale. Non è semplicemente la perversa proliferazione di contratti atipici ne’ un dazio che le giovani generazioni sono costrette a pagare per entrare nel mercato del lavoro.

Colle der fomento in concerto

Scritto da c.s.a. Paci Paciana

Il nome iniziale della band è Taverna Ottavo Colle, che esordisce nel 1994 con il singolo Sopra Il Colle viene inserito nella compilation Rap O Rap pubblicata da Irma Records. Nel 1996 esce Odio Pieno, LP d’esordio del gruppo, che ha già la denominazione attuale, che ha un forte impatto sul mondo dell’hip hop italiano, […]

Contestazione a Giuliano Ferrara

Scritto da c.s.a. Paci Paciana

Siamo scesi in piazza per contestare Giuliano Ferrrara, avevamo preparato dei volantini informativi sulla, a dir poco parziale, applicazione della legge 194 nella provincia di Bergamo. Come spesso accade le forze dell’ordine non ci hanno permesso nemmeno di avvicinarci all’auditorium, chiudendo tutte le strade d’accesso con un imponente dispiegamento di uomini e mezzi. Quando abbiamo […]